LETTERA ALLA JCV PER LA VITTORIA DI CHAVEZ.

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | 3 commenti

Alla Gioventù Comunista del Venezuela.

Compagni e compagne,

vi invio le più sentite congratulazioni a nome di tutti i compagni del Fronte della Gioventù Comunista (Italia) per la vittoria di Hugo Chàvez, a cui avete attivamente contribuito con il vostro lavoro militante. Una vittoria importante per il popolo venezuelano, per tutti i popoli che lottano contro l’imperialismo e per tutti i lavoratori del mondo, perché dimostra che un popolo può resistere all’attacco della borghesia, anche se questa dispone dell’appoggio di tutte le diplomazie internazionali e di aiuti economici imponenti. In Italia la stampa e i partiti politici parlano di Hugo Chàvez come “un dittatore”, delle sue misure come “populiste”, mentre appoggiano in Parlamento un governo non eletto da nessuno, imposto dall’Unione Europea, dal Fondo Monetario Internazionale e dalla BCE, che massacra le classi popolari in nome degli interessi della finanza e dei grandi monopoli capitalistici. Leggi il resto

FGC MOLISE: «IL TIRBUNALE DI ISERNIA NON CONOSCE LA COSTITUZIONE»

Scritto il by admin in Centro, Comunicati, Dai territori, Senza categoria | Lascia un commento  

Dopo la condanna ad un gruppo di antifascisti che avevano contestato una manifestazione promossa da Casapound intonando “Bella Ciao” nelle vie di Isernia, il tribunale del capoluogo provinciale molisano ha condannato a sette giorni di reclusione  un gruppo di manifestanti che protestavano contro lo sperpero di denaro pubblico per la costruzione di un auditorium. La vicenda era balzata alle cronache nazionali per un servizio di una nota trasmissione televisiva, che imputava al governatore Iorio la diretta responsabilità nella faccenda, con un aumento dei costi per la realizzazione dell’opera che da 5 milioni previsti, erano passati a 55, dei quali solo 28 spesi. I manifestanti sono stati condannati per non aver chiesto l’autorizzazione a manifestare, con applicazione del TULPS, è bene ricordarlo “regio decreto” approvato negli anni del fascismo! Ci chiediamo quando il tribunale di Isernia riconoscerà la presenza della Costituzione in Italia e quando inizierà ad indagare sulla gestione Iorio e sullo sperpero di denaro pubblico, al posto che reprimere chi giustamente lotta contro questa situazione.

FGC: «SOLIDARIETA’ A CUBA SUL CASO Y. SANCHEZ»

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il Fronte della Gioventù Comunista esprime la sua solidarietà a Cuba contro la campagna di aggressione mediatica subita in relazione al fermo di Yoani Sanchez. È noto l’appoggio imperialista di cui gode la “giornalista” così come il ruolo che svolge a Cuba, dove non ha alcun seguito politico né personale.  Ribadiamo la nostra complicità con la Rivoluzione Cubana, con la lotta del popolo cubano contro l’imperialismo americano, con la strenua resistenza che Cuba ogni giorno porta avanti, dimostrando la possibilità dell’esistenza di un modello di società alternativo al capitalismo.

FGC: «NO ALLA GUERRA CONTRO LA SIRIA»

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il Fronte della Gioventù Comunista esprime la sua ferma opposizione alla guerra in Siria e ad ogni tentativo da parte della NATO di scatenare l’ennesima guerra imperialista. Siamo al fianco dei nostri giovani compagni turchi del TKP (Partito Comunista Turco) che in queste ore stanno manifestando nel Paese contro i bombardamenti turchi alla Siria.

ESPLOSIONE MATTEUCCI, LANG: “LA COLPA E’ DI 15 ANNI DI TAGLI BIPARTISAN”

Scritto il by admin in Centro, Comunicati | Lascia un commento  

“L’assurda esplosione avvenuta questa mattina nella succursale dell’istituto tecnico commerciale e per geometri ‘Matteucci’ durante dei lavori di manutenzione ordinaria della caldaia dell’Istituto è indicativa dello stato pietoso in cui versa l’edilizia scolastica nella città di Roma, dove più del 90% degli stabili, come abbiamo denunciato negli anni precedenti con le nostre inchieste, non sono a norma secondo le leggi vigenti in materia di edilizia pubblica. Questo episodio è solo la punta dell’iceberg di una situazione complessiva che si fa di anno in anno sempre più pericolosa per gli studenti e i lavoratori della scuola. Vorrei esprimere, a nome di tutta l’organizzazione che rappresento, la più sincera solidarietà attiva alla bidella e all’operaio rimasti feriti e ora in codice rosso al Sant’Eugenio e a tutti gli studenti costretti ad evacuare l’istituto: la responsabilità di quanto accaduto è tutta da adebbitare a quanti in questi ultimi 15 anni si sono fatti portavoce dei pesantissimi tagli bipartisan inflitti all’istruzione pubblica. Non si può e non si deve, in un paese cosiddetto ‘civile’, soffrire e morire di scuola”. Lo ha dichiarato in una nota ufficiale Lorenzo Lang, segretario romano del Fronte della Gioventù Comunista di Roma -l’organizzazione nazionale nata da un’appello di “Senza Tregua”, il noto collettivo studentesco romano- in merito all’incidente avvenuto questa mattina nella succursale dell’istituto tecnico commerciale e per geometri “Matteucci”.

FGC ALLA FESTA DEL KNE (GRECIA).

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il Fronte della Gioventù Comunista parteciperà al Festival della Gioventù Comunista di Grecia (KNE) e del giornale Odighitis che si terrà ad Atene dal 13 al 16 settembre, con una delegazione composta dai compagni del coordinamento nazionale Raffaele Timperi e Lorenzo Lang. Il FGC è l’unica organizzazione italiana invitata.

SCUOLA. FGC: «PRIMO GIORNO DI SCUOLA CON PROTESTE DEGLI STUDENTI»

Scritto il by admin in Centro, Comunicati, Scuola | Lascia un commento  

“Inizia la scuola, riparte la lotta”. Con questo slogan oggi il Fronte della Gioventù Comunista ha dato inizio ad una campagna di protesta che proseguirà nei prossimi giorni nelle scuole di tutta Italia. In occasione del primo giorno di riapertura degli istituti superiori gli studenti del FGC hanno presidiato l’ingresso di alcune scuole con striscioni distribuendo volantini contro il caro libri, contributi studenteschi, tagli all’istruzione pubblica invitando gli studenti ad iniziare un nuovo anno di lotte per i propri diritti ed il proprio futuro.«Inizia per gli studenti un anno molto difficile – afferma Alessandro Mustillo, segretario del FGC – a partire dall’aumento dei libri di testo, sempre meno sostenibili per le famiglie, che si troveranno costrette a pagare anche contributi più alti, spesso richiesti come obbligatori. I vincoli imposti dall’Unione Europea sul pareggio di bilancio, renderanno ancora minori i finanziamenti all’edilizia scolastica, aggravando la condizione degli edifici, già fortemente compromessa.»«Tutto questo si somma, – a detta del Fronte della Gioventù Comunista – alla situazione di una generazione che vede seriamente compromesso il proprio futuro. Un’università sempre meno accessibile, un livello di disoccupazione giovanile oltre il 35%, e per il resto la prospettiva di un futuro di precarietà, senza alcun diritto e senza alcun futuro.» Per questi motivi il Fronte della Gioventà Comunista invita gli studenti « a prendere coscienza della propria condizione e a prepararsi ad un anno di lotta senza tregua, contro le politiche del governo Monti e dell’Unione Europea, per conquistare una scuola pubblica veramente gratuita, un’università per tutti ed un avvenire diverso dalla disoccupazione e dalla precarietà che questo sistema ci pone come unica possibilità di futuro».

 

       

FGC ROMA: SOLIDARIETA’ AI RAGAZZI AGGREDITI A MONTESACRO.

Scritto il by admin in Centro, Comunicati | Lascia un commento  

Ieri notte alle ore 2.40 del mattino durante una festa organizzata al Parco d’Aguzzano (zona Monte Sacro, Roma) alcuni fascisti di zona hanno fatto irruzione muniti di caschi, mazze, catene e tirapugni aggredendo barbaramente i ragazzi presenti. Tutti i partecipanti sono stati aggrediti indistintamente, non solo alcuni compagni dei collettivi autonomi della zona ma anche ragazzi e ragazze del tutto estranee al mondo della politica. Questo è l’ennesimo atto di intimidazione del braccio armato della giunta di Alemanno . L’ennesimo atto votato a soffocare la libera attività politica e ostacolare il lavoro dei compagni delle tante realtà romane. Non è la prima né sarà l’ultima volta.
Non ci aspettiamo risposte o formule di finta solidarietà da parte del sindaco e da chi con lui dimostra ogni giorno il proprio sostegno, economico e non, verso quelle persone, quei volti responsabili di tali atti. Ci appelliamo all’opinione pubblica, alla gente che vive e che abita i quartieri colpiti dall’infamia fascista, ci appelliamo a tutti coloro che ogni giorno rimanendo indifferenti di fronte a queste aggressioni diventano complici degli aggressori stessi. Non ci rivolgiamo invece alla giunta del sindaco, a coloro che nella nostra città sono responsabili della permanenza di tali gruppi. Agli aggrediti va la nostra più sincera solidarietà.

Contro  i fascisti e i loro padroni, sempre accanto a chi lotta, non un passo indietro.

FGC Roma.

 

SCUOLA. FGC: « COSTO DEI LIBRI SEMPRE PIU’ INSOSTENIBILE PER FAMIGLIE»

Scritto il by admin in Comunicati, Scuola | Lascia un commento  

«La crisi economica avanza e i libri scolastici costano sempre di più diventando un peso  insostenibile per buona parte delle famiglie italiane» Questa l’analisi del Fronte della Gioventù Comunista, in un’anticipazione dell’inchiesta nazionale sul costo dei libri di testo condotta in queste settimane.«Negli ultimi due anni il costo dei libri di testo è costantemente aumentato e l’innalzamento dei tetti ministeriali non ha diminuito il numero di scuole che superano il tetto stabilito. In testa ci sono i classici con una media nazionale di 340 euro, a fronte del massimo previsto di 310, seguiti dagli scientifici con 300 di media. Meno cari i tecnici con 230 euro di media e i professionali con 170, in molti casi al di sotto della soglia ministeriale prevista. Non dobbiamo dimenticare poi che la media da un valore generico, ma in molti licei non mancano classi in cui si superano i 500 euro».  Un dato, quello che emerge dall’inchiesta che a detta del FGC dimostrerebbe «la forte tendenza alla polarizzazione dell’istruzione in Italia: da una parte i licei, con una spesa media annuale per i libri stabilmente al di sopra la soglia dei 300 euro, dall’altra l’istruzione tecnica e ancora più giù i professionali, con enormi conseguenze sul piano della scelta delle famiglie. Leggi il resto

UNIVERSITÀ. MUSTILLO (FGC): « TEST SERVONO A SMANTELLARE LO STATO SOCIALE»

Scritto il by admin in Comunicati, Università | Lascia un commento  

“L’unica vera funzione del numero chiuso è quella di programmare lo smantellamento dello stato sociale tramite la riduzione del numero di laureati, restringere l’accesso all’università sulla base del reddito e delle possibilità economiche, rubare l’ennesima tassa a studenti e famiglie italiane per mascherare i tagli all’università pubblica. Il merito non c’entra davvero nulla”. questa la dichiarazione di Alessandro Mustillo, segretario dell’FGC. “La programmazione dell’accesso alle professioni non è svolta con carattere neutro, come tutti vorrebbero farci credere, ma sulla base di una precisa volontà economica: smantellare lo stato sociale, a partire dalla diminuzione dei potenziali addetti. Prendiamo il caso della sanità: entro pochi anni il numero dei medici non sarà sufficiente al servizio sanitario nazionale ad assicurare il mantenimento dei livelli attuali di assistenza, a tutto vantaggio del settore privato e a danno di tutti quelli che non possono permetterselo”.