POSIZIONE DEL CC DEL FGC SULLA QUESTIONE SIRIANA E SVILUPPI ITALIANI.

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il cerchio intorno alla Siria si stringe sempre di più. La campagna mediatica di attacco, propedeutica alle operazioni militari, aumenta la sua intensità menzionando le presunte armi chimiche utilizzate dal governo di Assad contro i ribelli. Il copione è quello che abbiamo già visto in Iraq, in Afghanistan, in Libia, sempre rivelatosi falso successivamente. Ieri Obama ha dichiarato il suo assenso alla fornitura di armi ai ribelli, motivando tale decisione con l’utilizzo di armi chimiche da parte del governo siriano. La sua decisione segue quella del presidente socialista francese Hollande avvenuta pochi giorni fa, e testimonia ulteriormente che la vicenda siriana si avvia ad una evoluzione sempre più cruenta, e alla destabilizzazione di un’area politica al fine di sottometterla agli interessi occidentali nella zona.

In questo quadro il Fronte della Gioventù Comunista ribadisce la sua solidarietà al Partito Comunista Siriano e al governo di Assad, baluardo della difesa antimperialista dell’intera regione. Condanniamo quanti a sinistra, ignorando tale condizione, manifestano esplicitamente o implicitamente il proprio sostegno alle operazioni imperialiste contro la Siria, appoggiando i cosiddetti “ribelli” i cui legami con la CIA ed i servizi segreti occidentali sono ormai noti. Non basta protestare contro l’ordine costituito per essere forze progressiste, per portare avanti un miglioramento effettivo delle condizioni del proprio popolo, e chi non riesce a vedere questa differenza compie un errore politico enorme, garantendo ulteriore copertura di consenso alle manovre imperialiste nella zona. Basti citare a riscontro di questa affermazione che le forze antimperialiste della regione, a partire dall’OLP, hanno dichiarato il loro sostegno al governo di Assad. Il Fronte della Gioventù Comunista ha manifestato in questi giorni la sua posizione, con la partecipazione al presidio di Milano in difesa della Siria, ed è pronto a mobilitarsi nel caso in cui le organizzazioni internazionali ed il governo italiano diano il loro assenso a campagne militari contro la Siria, a partire dalla richiesta dell’istituzione della cosiddetta «no fly zone», eufemismo per parlare di campagna militare condotta con pesanti bombardamenti aerei, i cui risultati si sono visti in Libia. Leggi il resto

TIMPERI: «SOLIDARIETA’ CON POPOLO TURCO E TKP» 

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Cari compagni,

Il Fronte della Gioventù Comunista (Italia) esprime la sua solidarietà con il popolo e la gioventù della Turchia che in questi giorni è scesa in piazza, subendo i ripetuti attacchi della repressione da parte del governo turco. Esprimiamo la nostra solidarietà al vostro partito e alla vostra gioventù, che hanno avuto un ruolo fondamentale nelle proteste e ai vostri compagni colpiti dalla repressione. Sappiamo quanto sia importante la lotta del popolo turco contro un governo espressione dei poteri e degli interessi capitalistici e supporto fondamentale per le politiche imperialistiche della Nato contro la Siria. Oggi si è svolto a Roma, sotto la sede dell’ambasciata turca, un presidio di solidarietà con la vostra lotta, per chiedere la liberazione dei manifestanti imprigionati dalla polizia in questi giorni. Siamo sicuri che la vostra lotta proseguirà fino alla vittoria. Saluti comunisti.

Raffaele Timperi, responsabile esteri FGC

Leggi il resto

FELICITAZIONI PER LA VITTORIA DI MADURO.

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il Comitato Centrale del Fronte della Gioventù Comunista a nome  di tutti i militanti della nostra organizzazione, esprime la più sincera felicità per l’elezione alla presidenza della Repubblica Bolivariana del Venezuela del compagno Nicolas Maduro.Siamo consapevoli dell’importanza di questa vittoria per il popolo venezuelano e per tutte le forze progressiste ed antimperialiste dell’America Latina. Il popolo venezuelano ha rinnovato la sua fiducia ad un progetto di cambiamento, nonostante l’enorme campagna condotta ad ogni livello da parte delle forze imperialiste, che puntavano ad un rovesciamento degli equilibri esistenti.Siamo convinti che queste elezioni possano e debbano segnare una tappa ulteriore sulla strada della costruzione del socialismo in Venezuela, che costituiscano un prezioso insegnamento per il futuro e per le imprescindibili necessità che il processo di costruzione del socialismo deve portare con sé. Dal canto nostro, come fatto in questi mesi, continueremo a sostenere senza alcun indugio il processo rivoluzionario nella Repubblica Bolivariana del Venezuela, iniziato con Hugo Chàvez e che proseguirà con Maduro, coscienti dell’importanza che tale processo riveste non solo per il popolo venezuelano, ma per la libertà dei popoli dell’America Latina, e come esempio per i popoli di tutto il mondo. Ogni tentativo di rovesciare il risultato del voto venezuelano, ogni campagna ed azione imperialista, che miri a destabilizzare la situazione venezuelana, ci vedrà pronti a rispondere in modo militante, per sostenere il legittimo governo venezuelano, ed il processo della rivoluzione bolivariana.

Roma, 15 aprile 2013.

FGC e JPSUV (Italia) commemorano Chàvez al monumento di Bolivàr.

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

A un mese dalla scomparsa del presidente venezuelano Hugo Chávez, una delegazione del Fronte della Gioventù Comunista e la sezione italiana del Jpsuv – la gioventù del Partito Socialista Unito del Venezuela- hanno onorato la sua memoria presso il monumento edificato a Monte Sacro nel luogo in cui Simon Bolivar pronunciò il giuramento per l’indipendenza e la libertà dei popoli latinoamericani. Lorenzo Lang, portavoce romano del FGC, ha dichiarato, a margine della cerimonia di commemorazione, che ” certamente il lascito di Chávez troverà nuova linfa e forza nel candidato alla presidenza Nicholas Maduro. Il nostro sostegno alla rivoluzione bolivariana non verrà mai meno è terremo sempre gli occhi bene aperti sulle mistificazioni operate dai media italiani ai danni del popolo venezuelano”

 

Intervento di Raffaele Timperi (Resp. Internazionale FGC) al congresso del CJC Spagna.

Scritto il by admin in Internazionale | 1 commento

Cari compagni,

a nome del Comitato Centrale del Fronte della Gioventù Comunista d’Italia vi porgo i più calorosi e fraterni saluti, con l’augurio che questo vostro congresso segni un ulteriore ed importante passo in avanti nella costruzione di una forte e radicata organizzazione giovanile comunista in Spagna. I nostri popoli hanno condiviso pagine importanti e gloriose della nostra storia. Il primo pensiero che viene parlando in terra spagnola è alla memoria di tutti quei militanti comunisti italiani che, qui per la prima volta, combatterono contro il fascismo, per la dignità e la libertà dei popoli. Oggi come allora le nostre organizzazioni devono procedere unite in una battaglia comune che lega insieme i destini dei nostri popoli. Il nemico di oggi non si presenta ancora nella forma della dittatura fascista, ma è sempre lo stesso: quel sistema che sfrutta e opprime miliardi di lavoratori in tutto il mondo in nome del profitto privato per pochi. Contro questo nemico anche oggi siamo chiamati a combattere uniti, perché solo uniti possiamo vincere. La gioventù comunista è chiamata oggi a svolgere in Europa e in tutto il mondo un compito difficile: superare la sfiducia e il peso della sconfitta, ripartire con più forza di prima per conquistare masse di giovani alla causa del socialismo. Leggi il resto

FGC: SOLIDARIETA’ CON COREA DEL NORD. ESERCITAZIONI MILITARI CONGIUNTE USA MINACCIA PER LA PACE MONDIALE.

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Una delegazione del Fronte della Gioventù Comunista, guidata dal segretario nazionale Alessandro Mustillo, ha incontrato oggi Kim Chon e Paek Song Chol, rispettivamente Consigliere Politico e Primo Segretario dell’Ambasciata della Repubblica Democratica Popolare di Corea in Italia. L’incontro ha avuto come tema la delicata situazione venutasi a creare in questi mesi sul confine tra le due Coree, e la preoccupazione di un eventuale conflitto nella zona, con la richiesta ai rappresentanti coreani di fornire un quadro più chiaro di quanto stesse accadendo in queste ore. Al termine del cordiale incontro ed in relazione al tema trattato il Fronte della Gioventù Comunista dichiara quanto segue.

 «Quanto è stato raccontato dai giornali e dai media in questi giorni, costituisce una ricostruzione parziale ed arbitraria di ciò che realmente sta accadendo al confine tra le due Coree, con l’espressione di motivazioni unilaterali, finalizzate alla criminalizzazione internazionale della Corea del Nord, e all’appoggio incondizionato alla politica imperialista degli Stati Uniti d’America. Tutti parlano di attacco preventivo della Corea del Nord, di volontà di colpire gli Stati Uniti d’America, di utilizzo di armi nucleari contro il Sud. Nessuno ricorda che dal 1 marzo, fino alla fine del mese di aprile, è in corso l’operazione “Aquila” con oltre 200.000 soldati impegnati in operazioni militari alla frontiera, con l’appoggio di portaerei statunitensi e altri sofisticati armamenti americani, la partecipazione diretta di soldati americani a queste operazioni. Tali operazioni congiunte rappresentano senz’altro una minaccia alla pace mondiale, e sono svolte in violazione degli accordi che regolano la tregua tra Stati Uniti e Corea del Nord. Leggi il resto

Interventi e messaggi internazionali di saluto al congresso.

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

INTERVENTO DEL KNE – GRECIA

 Un fraterno saluto compagni dai giovani comunisti di Grecia.

Negli ultimi anni la profonda e sincronizzata crisi capitalista nei nostri paesi dimostra in modo sempre più chiaro che oggi non c’è più problema per le nuove generazioni che non sia collegato al problema politico principale in ogni paese alla questione del potere quindi, a quale classe ha il potere, a quale classe ha nelle sue mani l’economia e la proprietà dei mezzi di produzione. La disoccupazione è altissima per i giovani; il lavoro senza diritti gli stipendi da fame di 300 400 euro, la fame e la tristezza nei giovani; tutti questi problemi che hanno i figli della classe operaia e degli strati popolari non rappresentano l’insuccesso di queste politiche o di un tipo di gestione del capitalismo ma rappresentano proprio il successo dei capitalisti dei loro governi e dei loro organismi come l’Unione Europea. Sono gli obiettivi dei capitalisti degli ultimi venti anni che hanno oggi la loro realizzazione che si è accelerata durante la crisi capitalista.  Per questo la classe borghese di ogni paese ed i suoi monopoli hanno guadagnato per il fatto che i loro paesi fanno parte della Unione Europea. Finché l’economia sarà nelle mani dei capitalisti la ripresa dell’economia sarà fatta sulle macerie dei diritti dei lavoratori e dei giovani, nel frattempo i lavoratori ed i giovani devono pagare la concorrenza tra capitalisti anche a livello internazionale ed oggi è più evidente che mai la probabilità di nuove guerre nella nostra zona. La classe operaia ed i giovani non devono lasciare il loro sangue per nessun imperialista invece devono trasformare qualsiasi guerra in lotta per il potere. Leggi il resto

ORDINI DEL GIORNO APPROVATI AL CONGRESSO NAZIONALE

Scritto il by admin in Internazionale, Nazionale | 1 commento

1) ADESIONE A FMGD/WFDY E COORDINAMENTO INTERNAZIONALE DELLE GIOVENTU’ COMUNISTE EUROPEE.

 Proposto da: Dipartimento internazionale FG, approvato con voto unanime. 

 Il Congresso nazionale del Fronte della Gioventù Comunista, riunito a Roma nel marzo 2013, da mandato alla commissione internazionale ed al prossimo responsabile esteri dell’organizzazione di esperire tutte le pratiche per l’adesione del Fronte della Gioventù Comunista alla Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY), al fine di garantire il contributo della nostra organizzazione alla lotta contro l’imperialismo in ogni parte del mondo.

Invita inoltre a lavorare per garantire il massimo coordinamento tra le organizzazioni giovanili comuniste che si oppongono alle politiche dell’Unione Europea, lottano per la disarticolazione del quadro della UE e per la costruzione del socialismo, convinti della necessità di combattere in modo unito ed organizzato l’Unione Europea, come forma giuridica internazionale che più conseguentemente rappresenta gli interessi dei monòpoli e del grande capitale, attraverso le politiche di attacco ai diritti della classe operaia.

Leggi il resto

CORDOGLIO PER LA MORTE DI HUGO CHAVEZ.

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | 1 commento

Riceviamo in questo momento la notizia ufficiale della morte di Hugo Chàvez, un combattente, un rivoluzionario che ha lottato per la libertà del suo popolo dall’imperialismo e per il socialismo. Il Fronte della Gioventù Comunista invia le sue più sentite condoglianze al popolo venezuelano, convinti che il processo rivoluzionario in Venezuela andrà avanti fino alla vittoria.

Inviamo ai compagni venezuelani e specialmente alla gioventù il più sentito cordoglio. Siamo animati dalla più viva convinzione della capacità del popolo venezuelano di saper difendere le conquiste fino a qui ottenute e di riuscire ad avanzare ulteriormente nella direzione della costruzione socialismo, della conquista di una piena indipendenza e libertà dall’imperialismo.

INCONTRO CON DELEGAZIONE JPSUV (VENEZUELA).

Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale | Lascia un commento  

Il Fronte della Gioventù Comunista ha ricevuto oggi una delegazione della Gioventù del Partito Socialista Unito del Venezuela (JPSUV) in occasione del viaggio in Italia di Joan Mora del dipartimento relazioni internazionali della JPSUV – Zulia. Insieme a lui sono stati ricevuti i compagni Roger Rubio, coordinatore JPSUV Italia, Kendry Salazar, Ramon Bueno, Marcel Lacuna del coordinamento italiano della JPSUV. Il Fronte della Gioventù Comunista ha ribadito il proprio appoggio al governo di Hugo Chàvez, la piena solidarietà ai compagni venezuelani contro le menzogne dei media imperialisti. Insieme sono state concordate alcune attività da svolgere nelle scuole e nelle università italiane allo scopo di trasmettere esperienze dirette del processo di costruzione del socialismo in Venezuela e contrastare le falsità propagandate dai media. Il Venezuela è oggi un baluardo della lotta antimperialista e l’esempio che, di fronte alle politiche di macelleria sociale imposte da UE, BCE e FMI, un’altra via è possibile. Sostenere il Venezuela oggi è dovere di ogni rivoluzionario e una campagna di controinformazione che parte dai giovani un nostro preciso impegno di lavoro.