Nuovo decreto, stessa scuola di classe – comunicato sul decreto scuola del 06/04

Scritto il by admin in Senza categoria | Lascia un commento  

Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi il nuovo decreto scuola che rende obbligatoria la didattica online. Tutti verranno valutati come se si andasse a scuola e riceveranno le pagelle sulla base della frequenza alle lezioni a distanza.

Il Ministero dell’Istruzione al posto di ascoltare le rivendicazioni degli studenti ha deciso di negare le evidenze e far finta che la scuola vada avanti come prima, ma a pagarne il prezzo sono sempre gli studenti delle classi popolari. Una famiglia su tre (dati ISTAT) non possiede un computer o un tablet, mentre sono state stanziate solo poche briciole per il comodato d’uso dei device informatici, il risultato è che da domani mattina milioni di studenti saranno considerati assenti dalle lezioni online.

L’unica differenza è che non si potrà essere bocciati a giugno, le materie insufficienti si recupereranno a settembre con esami di riparazione. Tutti promossi a giugno però con la possibilità di essere bocciati a settembre senza nessuna garanzia di corsi di recupero e sostegno. Un peggioramento se si tiene conto che numerosi studenti d’estate svolgono lavori stagionali, non rendendo possibile una continuità nello studio.

Il nuovo decreto scuola contrasta con le rivendicazioni espresse dagli studenti in queste settimane e formalizza il classismo di questo modello d’istruzione dove i figli dei lavoratori che hanno difficoltà ad arrivare a fine mese vengono lasciati indietro. Non possiamo accettare il contenuto di questo provvedimento, lottiamo per ottenere misure immediate e garanzie per i diritti degli studenti. Il Governo smetta di prenderci in giro e si assuma le sue responsabilità, stanziamenti per il diritto allo studio subito!



LE MISURE RESTRITTIVE DEVONO VALERE ANCHE PER CONFINDUSTRIA E PADRONI

Scritto il by admin in Lavoro, Nazionale | Lascia un commento  

Dichiarazione della Segreteria Nazionale FGC.

Solo nella giornata di ieri ci sono stati oltre quattromila nuovi casi conclamati di persone positive al Covid-19 in Italia di cui oltre duemila in Lombardia. È evidente che le misure adottate stanno solamente rallentando il diffondersi dell’epidemia, ma non riescono a fermarla.

Gli ospedali pubblici delle aree più colpite sono ormai al collasso, i posti in terapia intensiva terminati. L’elevata mortalità che si registra in Italia è frutto anche e soprattutto dell’impossibilità di garantire cure a tutti in un contesto aggravato da anni di tagli alla sanità, riduzione di posti letto e numero chiuso per l’accesso alle professioni sanitarie. La mancanza di adeguate misure di sicurezza negli ospedali, per carenza di presidi sanitari indispensabili, sta favorendo il diffondersi della malattia nel personale medico e infermieristico, che è direttamente esposto al contagio. Leggi il resto



AVANTI, AVANTI GIOVINEZZA ROSSA

Scritto il by admin in Nazionale | Lascia un commento  

Il Fronte della Gioventù Comunista ha sospeso il patto di unità d’azione con il Partito Comunista, sino a quando non saranno ristabilite le condizioni politiche ed organizzative interne previste dallo scorso congresso, base politica comune sulla quale era stato siglato il patto. Una decisione che non abbiamo preso a cuor leggero, ma che è ormai inevitabile di fronte alla progressiva mutazione del PC che in questi giorni ha avuto un incredibile approfondimento. La nostra decisione è stata preceduta da numerose comunicazioni interne, alle quali non ha seguito alcun risultato. Anzi.

Quanto accaduto in queste ultime ore è davvero la sintesi impietosa di come l’involuzione di questo percorso politico abbia raggiunto il livello della farsa. Mentre l’intero Paese è in balìa di una emergenza che rischia di trasformarsi in una catastrofe sociale per i lavoratori e le classi popolari, al posto di vedere un Partito in prima fila nel suo lavoro, nella vigilanza, nella presenza e nell’organizzazione delle lotte dei lavoratori, si approfitta di questa distrazione per regolare conti interni, commissariare federazioni con votazioni via mail e senza poter consentire riunioni nazionali e locali, estromettere dirigenti dal loro ruolo, convinti che l’emergenza nazionale copra la vicenda. Al posto di esercitare il proprio compito di avanguardia, si ripiega nel peggiore opportunismo. Leggi il resto



Coronavirus, gite scolastiche sospese. Lang (FGC): «Gli studenti devono essere rimborsati».

Scritto il by admin in Senza categoria | Lascia un commento  

 

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi sabato sera, ha comunicato la sospensione di tutte le uscite didattiche previste dalle scuole per fronteggiare la propagazione del Coronavirus. La comunicazione, avvenuta senza ulteriori chiarimenti, ha generato una situazione di disagio per studenti e insegnanti per il rimborso delle gite in questione.

«Chiediamo che il Ministero dell’Istruzione» dichiara Lorenzo Lang, segretario Nazionale del FGC « assicuri che chi sta rinunciando alla gita scolastica sia rimborsato. Le uscite didattiche rappresentano un sacrificio economico per le famiglie che già devono fronteggiare gli elevati costi della scuola, dal materiale scolastico agli abbonamenti del trasporto pubblico. A pagare il prezzo dello stato di emergenza non devono essere studenti e famiglie delle classi popolari. Il ministero deve fornire con il supporto di un’apposita circolare gli strumenti adeguati alle scuole per ottenere il risarcimento degli studenti. Il Fronte della Gioventù Comunista, i nostri militanti, rappresentanti e Presidenti di Consulta, si stanno mobilitando per sostenere le richieste di famiglie e studenti che vanno in questo senso.»


FGC-SKOJ-MS: «NO AL REVISIONISMO STORICO SUI FATTI DEL CONFINE ITALO-JUGOSLAVO.»

Scritto il by admin in Senza categoria | Lascia un commento  


In questi anni, dalla caduta del socialismo reale nei paesi dell’est Europa ad oggi, abbiamo assistito ad un’ondata di revisionismo storico sui fatti della seconda guerra mondiale che non ha precedenti. Il revisionismo storico ha come principale obiettivo la condanna del comunismo e delle azioni dei partigiani comunisti, contestualmente alla riabilitazione di personalità compromesse con i regimi fascisti e nazisti, l’equiparazione dei partigiani con i militanti fascisti. La crisi economica del capitalismo e l’incapacità di questo sistema di uscire dalle sue contraddizioni, spingono i governi ad aumentare le politiche anticomuniste e le campagne revisioniste, per distruggere nei lavoratori l’idea di un’uscita dalla crisi in senso comunista.

Anche le vicende del confine Italo-Jugoslavo sono state utilizzate a pretesto di questa operazione, al fine di equiparare l’esercito partigiano jugoslavo a quello fascista, nascondendo le responsabilità storiche dell’Italia nel periodo fascista, facendo passare i carnefici per vittime, i liberatori per invasori. Nel 2004 in Italia su pressione delle forze di destra, e con la complice accettazione dei partiti di centrosinistra, è stata istituita la “Giornata del Ricordo” che il 10 febbraio di ogni anno commemora le vittime del confine orientale nelle foibe e gli esuli dai territori istriani e dalmati. Leggi il resto



AVANZA LA GIOVENTÙ COMUNISTA. 119MILA VOTI ALLE ELEZIONI STUDENTESCHE

Scritto il by admin in Comunicati, Nazionale, Scuola | Lascia un commento  

Le elezioni studentesche per i rappresentanti del Consiglio d’Istituto e della Consulta Provinciale nelle scuole superiori italiane sono giunte al termine. In questa competizione elettorale le liste organizzate e sostenute dal FGC sono state più di 300 da nord a sud della penisola, portando all’elezione di 410 rappresentanti in tutto il Paese, e di ben 7 presidenti delle Consulte Provinciali degli Studenti (Torino, Imperia, Parma, Venezia, Firenze, Livorno, Cosenza).

La gioventù comunista si attesta come una delle principali forze politiche giovanili per numero di eletti. Ivoti riportati direttamente nelle scuole corrispondono al 4,5%della popolazione studentesca complessiva. Percentuale che aumenta nettamente, sia nelle province con maggiore radicamento dell’organizzazione, sia all’interno delle assemblee provinciali, raggiungendo nella consulte risultati particolarmente significativi anche in grandi città come Torino (72%), Venezia (57%), Firenze (58%) e Roma (21%). Leggi il resto



DENUNCIAMO L’ATTO TERRORISTICO USA IN IRAQ

Scritto il by admin in Senza categoria | Lascia un commento  

Denunciamo l’atto terroristico con cui l’esercito USA ha ucciso otto persone, tra cui un generale iraniano e il vicecomandante delle milizie sciite in Iraq, nei pressi di Baghdad. L’attacco è stato apertamente rivendicato dal governo degli USA che ha proclamato di agire in difesa dei propri interessi nella regione, simbolicamente minacciati dall’assalto all’ambasciata americana a Baghdad pochi giorni fa. Il governo USA non si fa scrupoli nel compiere atti criminali che acuiscono la pericolosa escalation del conflitto in Medio Oriente e nel Mediterraneo Orientale, che rischia di trascinare sull’orlo di una nuova guerra imperialista popoli già vessati da anni di conflitti e politiche antipopolari. Leggi il resto



DICHIARAZIONE CONGIUNTA DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA GIOVENTÙ COMUNISTA SUL 100° ANNIVERSARIO DALLA FONDAZIONE DELL’INTERNAZIONALE GIOVANILE COMUNISTA

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

“Il comunismo è la gioventù del mondo!”

“ E allora venite, fratelli e sorelle,

Perché la lotta continua!

L’Internazionale

Unisce il mondo nel canto”.

Un secolo fa, in questi giorni (20-26 novembre 1919), 29 rappresentanti di 13 paesi si riunivano illegalmente a Berlino, in rappresentanza di 219.000 membri di organizzazioni giovanili. Fu il congresso fondatore della Young Communist International (YCI), che operò per 24 anni come sezione dell’Internazionale Comunista (fondata nel marzo 1919) e sotto la sua guida

Le organizzazioni giovanili comuniste che firmano questo comunicato congiunto intendono onorare il centesimo anniversario dalla fondazione della YCI. La sua fondazione ha incontrato la necessità di una lotta congiunta delle federazioni comuniste e delle organizzazioni giovanili, il compito di elaborare e realizzare le decisioni dell’IC, mirando all’educazione rivoluzionaria e all’organizzazione dei giovani lavoratori. Leggi il resto



BRYAN BARRESI (FGC) RICONFERMATO PRESIDENTE DELLA CONSULTA DI LIVORNO CON IL 57%.

Scritto il by admin in Centro, Comunicati, Dai territori, Scuola | Lascia un commento  

Questa mattina la Consulta Provinciale degli Studenti di Livorno ha riconfermato come suo Presidente Bryan Barresi, militante FGC, con il 57% dei voti. Un risultato frutto del radicamento della federazione locale del FGC e che ribadisce con forza un modello di rappresentanza che vuole essere megafono delle lotte degli studenti. Leggi il resto


NADIA GABBRIELLI (FGC) ELETTA PRESIDENTE DELLA CONSULTA DI FIRENZE.

Scritto il by admin in Centro, Comunicati, Dai territori, Scuola | Lascia un commento  

Questa mattina si è svolta a Firenze la prima assemblea della Consulta Provinciale degli Studenti che ha eletto come suo Presidente Nadia Gabbrielli, studentessa del 4° anno e militante del Fronte della Gioventù Comunista. Ottenendo il 48% dei voti al primo turno e il 58% al ballottaggio l’elezione di Gabbrielli a Firenze rappresenta un ulteriore avanzamento nella costruzione di un’alternativa al modello di rappresentanza istituzionale subordinata ai partiti di Governo. Leggi il resto