Coronavirus, gite scolastiche sospese. Lang (FGC): «Gli studenti devono essere rimborsati».

 

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi sabato sera, ha comunicato la sospensione di tutte le uscite didattiche previste dalle scuole per fronteggiare la propagazione del Coronavirus. La comunicazione, avvenuta senza ulteriori chiarimenti, ha generato una situazione di disagio per studenti e insegnanti per il rimborso delle gite in questione.

«Chiediamo che il Ministero dell’Istruzione» dichiara Lorenzo Lang, segretario Nazionale del FGC « assicuri che chi sta rinunciando alla gita scolastica sia rimborsato. Le uscite didattiche rappresentano un sacrificio economico per le famiglie che già devono fronteggiare gli elevati costi della scuola, dal materiale scolastico agli abbonamenti del trasporto pubblico. A pagare il prezzo dello stato di emergenza non devono essere studenti e famiglie delle classi popolari. Il ministero deve fornire con il supporto di un’apposita circolare gli strumenti adeguati alle scuole per ottenere il risarcimento degli studenti. Il Fronte della Gioventù Comunista, i nostri militanti, rappresentanti e Presidenti di Consulta, si stanno mobilitando per sostenere le richieste di famiglie e studenti che vanno in questo senso.»


Scritto il by admin in Senza categoria

Aggiungi un commento