DA FGC CONTESTAZIONE ALLE PRIMARIE: « CIRCOLI PD DIVENTANO SEZIONI DC» 

Questa mattina, in occasione delle primarie del Partito Democratico, abbiamo voluto dare un segnale sulla reale natura del PD. Tra facce sbigottite di iscritti del PD e le prime persone in coda alle primarie, i nostri militanti hanno affisso sulle sezioni del PD delle targhe con il simbolo della “Democrazia Cristiana” rinominando le sedi con i nomi di esponenti democristiani, imprenditori e personalità politiche straniere. Le sedi del PD, ribattezzato per l’occasione “Partito Democristiano” sono state intitolate a “Andreotti”, “De Mita”, “Fanfani”, “Cirino Pomicino”, “Cossiga”, “Gianni Agnelli”, “Sergio Marchionne”, “Ronald Regan”, “Angela Merkel”, che riteniamo intitolazioni molto più corrispondenti al vero rispetto a quelle attuali. Ancora oggi centinaia di sezioni democratiche in tutta Italia sono intitolate a partigiani, dirigenti e militanti comunisti. Quelle sezioni, che una volta erano del PCI, sono finite ad un partito che non ha nulla a che vedere con la storia della sinistra. Furono ottenute con le lotte nei quartieri, e spesso vennero acquistate grazie al sacrificio di migliaia di militanti comunisti.

Oggi il Partito Democratico è il principale partito di governo, l’asse su cui poggia l’attuale sistema politico, garante delle decisioni imposte da BCE e UE, portatore degli interessi delle banche e dei grandi gruppi industriali.  Il PD è l’autore delle peggiori riforme sul lavoro, è colpevole della dismissione della scuola e dell’università pubblica, della sanità, è responsabile delle privatizzazioni dei servizi pubblici. È il principale sostenitore della Tav e delle missioni militari all’estero, del voto al mantenimento delle spese militari, compreso il recente acquisto degli F-35, mentre è il più fedele ai diktat europei sul debito pubblico, massacrando con politiche di tagli, milioni di persone.

Il Partito Democratico, nonostante tutto questo, si presenta ancora come partito di sinistra, specie quando c’è da ingannare migliaia di persone per portarle a votare alle primarie. La nostra contestazione vuole far riflettere tutti coloro che credono ancora che il PD sia un partito di sinistra, erede diretto della tradizione comunista nel nostro Paese. Anche oggi centinaia di migliaia di persone, di cui la stragrande maggioranza in buona fede, andranno a votare convinte di votare per un cambiamento di sinistra, consegnando una delega in bianco a nuovi e vecchi gruppi dirigenti di un partito la cui funzione è apertamente contraria a quella che durante le primarie e in campagna elettorale affermano di avere.

Per questo riteniamo che il simbolo della Democrazia Cristiana, l’intitolazione delle sezioni a vecchi democristiani e agli imprenditori, si addica alla reale natura del PD in modo migliore dell’utilizzo strumentale di una simbologia di sinistra e dei nomi di giovani partigiani e militanti comunisti, che servono solo a mascherare la reale essenza di quel Partito, che è e resterà il partito legato ai grandi interessi economici del nostro paese.



Scritto il by admin in Comunicati, Nazionale

One Response to DA FGC CONTESTAZIONE ALLE PRIMARIE: « CIRCOLI PD DIVENTANO SEZIONI DC» 

  1. Boumediene

    Ok, d’accordo con l’iniziativa. Ma quando si va a contestare i fasciti dell’ M5SI ?

Aggiungi un commento