DICHIARAZIONE COMUNE SULLA DISOCCUPAZIONE IN EUROPA

“Non saremo gli schiavi del 21° secolo! Lottiamo per posti di lavoro permanenti e stabili con pieni diritti!”

Giovani disoccupati, giovani lavoratori nei Programmi per l’Occupazione dell’Unione Europea;

Nel 2013, l’UE ha organizzato 5 conferenze sulla disoccupazione. Tuttavia, invece di diminuire, la disoccupazione è aumentata enormemente: 26 milioni di persone sono disoccupate, 120 milioni di persone vivono in questo momento sotto la soglia di povertà. La disoccupazione dei giovani di età compresa tra 18 e 30 anni, in alcuni paesi supera il 50% e nell’UE raggiunge il 25%!

I vari “programmi per l’occupazione” applicati dall’UE e dai governi capitalisti per i giovani sono una beffa: invece di lavoro con diritti, offrono “opportunità” sottopagate per alcuni mesi e solo per pochi. Essi ci trasformano da “lavoratori” a “persone beneficiate”, si parla di “garanzia per i giovani” che in realtà garantiscono solo i profitti del capitale, fornendo manodopera gratuita per i datori di lavoro senza alcun diritto per i lavoratori. Invece di misure per la protezione dei disoccupati, presentano benefici economici per i padroni. Questi programmi sono un pretesto per abolire anche i diritti che ancora esistono.

La “libertà di movimento” all’interno dell’Unione Europea dimostra di essere una libertà per gli uomini d’affari di sfruttarci dove hanno bisogno di noi e con ogni mezzo. La recente esperienza di migliaia di giovani immigrati in Europa mostra che per i figli della classe operaia e degli strati popolari, ovunque c’è lo stesso destino: lavoro senza diritti, salari che non possono coprire i bisogni primari, intensificazione dello sfruttamento in qualunque modo possibile (garanzie per la gioventù, mini jobs, contratti a zero ore …).

La vasta disoccupazione segna l’impasse del sistema di sfruttamento capitalistico. La disoccupazione è parte del DNA del sistema, i capitalisti continuano a trarre profitto anche in questo modo. Giovani lavoratori nei Programmi Europei per l’Occupazione: organizzatevi nei vostri sindacati! Rafforzate la linea di classe della lotta! Rivendicate il vostro diritto a un lavoro stabile con diritti, a un salario decente! Giovani disoccupati: non rinunciate! Organizzatevi in comitati, rivendicando il lavoro stabile con diritti! Rivendicate i vostri diritti alla sicurezza sociale e alla sanità, agli aumenti delle indennità di disoccupazione!

Unitevi alla gioventù comunista nella lotta di massa per difendere e ampliare i nostri diritti, nella lotta per l’abolizione definitiva del sistema di sfruttamento che dà origine alla disoccupazione, per una società in cui i lavoratori e il popolo avranno il potere e la ricchezza prodotta nelle loro mani. Solo in quella società sarà garantito il lavoro con diritti per tutti, perché tutti i lavoratori produrranno per le proprie necessità e non per i profitti dei capitalisti.

Gioventù Comunista di Austria – KJOE
COMAC Belgio
EDON Cipro
Unione della Gioventù Comunista della Rep. Ceca – KSM
Movimento della Gioventù Comunista di Francia – MJCF
Gioventù Socialista dei Lavoratori di Germania – SDAJ
Gioventù Comunista di Grecia – KNE
Fronte di Sinistra di Ungheria – Baloldali Front
Fronte della Gioventù Comunista, Italia – FGC
Lega della Gioventù Comunista Rivoluzionaria (bolscevichi) RKSMb – Russia
Collettivi dei Giovani Comunisti, Spagna – CJC
Unione delle Gioventù Comuniste di Spagna – UJCE
Lega della Gioventù Comunista di Jugoslavia – SKOJ
Giovani del Partito Comunista di Turchia – YTKP
Gioventù Comunista di Svezia – SKU




Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale

Aggiungi un commento