FGC: CONDANNIAMO LA REPRESSIONE ANTICOMUNISTA E L’ARRESTO DEI QUADRI DEL PCOR

Il Fronte della Gioventù Comunista condanna l’arresto del compagno Alexander Batov, membro del CC del PCOR (Partito Comunista Operaio di Russia), responsabile nella città di Mosca del Rot Front e presidente onorario della RKSM(b) (Lega della Gioventù Comunista Rivoluzionaria Bolscevica), insieme a quello di altri compagni e quadri del PCOR e del Rot Front, tra cui il responsabile di Nizhny Novgorod.

I compagni del PCOR e della RKSM(b) riportano che gli arresti sono avvenuti il 9 maggio, proprio nel Giorno della Vittoria Antifascista. Dopo aver tenuto manifestazioni autonome per celebrare il 72° anniversario la vittoria dell’Armata Rossa e riaffermare la natura di classe e la fondamentale carica ideale della vittoria sovietica, i compagni sono stati arrestati mentre diffondevano volantini contro la strumentalizzazione della data del 9 maggio in senso nazionalista e il tentativo di oscurare la storia e dell’Unione Sovietica e del Socialismo negli interessi del restaurato potere borghese, sistematicamente portati avanti dal governo russo.

Il FGC invia piena solidarietà al PCOR e alla RKSM(b) e richiede l’immediata liberazione del compagno Batov e degli altri compagni arrestati.



Scritto il by admin in Comunicati, Internazionale

Aggiungi un commento