NESSUN RAPPORTO CON I «ROSSO-BRUNI». CHIEDIAMO SMENTITA.

L’associazione “ALBA informazione” con un articolo a firma di Ciro Brescia accuserebbe il Fronte della Gioventù Comunista – insieme con altri partiti, associazioni  – di «intrattenere rapporti, stringere relazioni, accordare fiducia, accreditare riconoscimento, condividere iniziative, a diverso titolo o in qualsiasi altro modo, con le suddette aree non conformi, generalmente definite con il termine “rosso-brune”». A riprova di tale teoria adduce un incontro pubblico organizzato dall’associazione “per il bene comune”dell’ex senatore Fernando Rossi, cui il nostro segretario nazionale Alessandro Mustillo, avrebbe partecipato, con esponenti di queste organizzazioni. Si tratta di una notizia falsa.

Mustillo non partecipò a quel convegno, ritirando la sua adesione una volta presentati gli altri ospiti, proprio per non partecipare ad un convegno in cui erano presenti esponenti neofascisti. Come dimostra il comunicato che l’allora collettivo «Senza Tregua» fece per smentire la partecipazione di Mustillo, citata impropriamente da comunicati e da una locandina web realizzata dagli organizzatori. A riprova ulteriore della non partecipazione, sta il fatto che Mustillo era a Cuba in quei giorni (25 aprile, 8 maggio) per importanti incontri con la UJC ed il PCC, e per la partecipazione alla conferenza mondiale della gioventù lavoratrice organizzata dal WFTU (Federazione Sindacale Mondiale).

Quanto alle posizioni politiche del Fronte della Gioventù Comunista, chiunque può leggere nella definizione del Fronte il ruolo che assegniamo all’antifascismo a partire dallo stesso nome dell’organizzazione, ripreso dal «Fronte della Gioventù per l’indipendenza nazionale e la libertà» organizzazione dei giovani partigiani, fondata dal comunista Curiel. Non possiamo tuttavia essere responsabili di ogni articolo, intervista, che viene inopportunamente utilizzato da organizzazioni fasciste, e neanche dell’utilizzo improprio dei nostri nomi, tattica che sappiamo essere finalizzata a creare confusione. Purtroppo non possiamo andare oltre la smentita ogni volta che questo accade, non disponendo di mezzi coercitivi per chiedere la rimozione dei nostri nomi e dei nostri articoli da questi siti.

Il Fronte della Gioventù Comunista svolge il massimo lavoro di vigilanza antifascista per evitare qualsiasi accostamento di questo tipo. Ringraziamo i compagni che svolgono quotidianamente questo lavoro, ma dimostrata la nostra estraneità ai fatti in questione, chiediamo una smentita ufficiale dai siti su cui tale infondata notizia è stata divulgata.

Ufficio stampa FGC

il comunicato di senza tregua che attesta la non partecipazione all’incontro in questione.



Scritto il by admin in Comunicati, Nazionale, Senza categoria

2 Responses to NESSUN RAPPORTO CON I «ROSSO-BRUNI». CHIEDIAMO SMENTITA.

  1. Pingback: Indissolubilmente antifascisti e antimperialisti «

  2. Ciro Brescia

    Grazie ad i compagni per aver riportato le fonti della smentita. Saremo ben lieti di darne spazio a tante altre. Una sola precisazione: ALBAssociazione non “accuserebbe” nessuno, ci limitiamo a riportare notizie ed eventi pubblicamente reperibili. Come detto in conclusione a questa lettera aperta ci auguriamo “che queste righe possano servire ad aprire un dibattito aperto, franco e sereno sulla relazione imprescindibile tra autentico antifascismo – non di maniera, quindi – e conseguente antimperialismo – dunque, concreto e praticabile – di cui, mai come oggi, abbiamo bisogno come l’aria per rompere questa atmosfera asfittica che qualcuno vorrebbe ancora una volta irrimediabilmente imbalsamata. Tutti i soggetti che sono stati citati, singoli individui, associazioni o soggetti politici, sono stati riportati al solo scopo di contribuire a fare chiarezza senza alcuna intenzione di attribuire collocazioni politiche dettate da pregiudizi.”

    Un caro saluto,
    Ciro Brescia,
    ALBAssociazione – per l’amicizia e la solidarietà tra i popoli.

Aggiungi un commento