Giù le mani dalla Siria! Condanniamo i bombardamenti USA

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Gli Stati Uniti sganciano ancora bombe in Siria. È il primo bombardamento dell’amministrazione Biden, che dichiara di aver bersagliato le milizie filo-iraniane “in risposta ad attacchi ricevuti in Iraq”. Un anno fa, proprio l’Iraq era stato teatro di attentati USA contro militari iraniani. Quello della scorsa notte è l’ennesimo atto criminale che getta le basi per una nuova escalation nella regione. I popoli del Medio Oriente hanno il diritto di vivere in pace, di non vedere la propria terra tramutarsi nel teatro dello scontro tra i centri imperialisti. FUORI LA NATO DAL MEDIO ORIENTE, FUORI L’ITALIA DALLA NATO. VIA LE TRUPPE ITALIANE DALL’IRAQ!

COMUNICATO DELL’INCONTRO ONLINE DELLE ORGANIZZAZIONI COMUNISTE GIOVANILI EUROPEE

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

20 Organizzazioni della Gioventù Comunista Europea si sono riunite nel 103 ° anniversario della Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre nell’ Incontro online delle organizzazioni comuniste giovanili europee per la condivisione lo scambio di pratiche ed esperienze sulla lotta dei giovani durante la pandemia di COVID-19.

Dallo scoppio della pandemia, i lavoratori di tutto il mondo stanno subendo numerosi attacchi contro i loro diritti.

Il nostro diritto all’assistenza sanitaria viene calpestato dai governi capitalisti che promuovono l’industria sanitaria privata a discapito della sanità pubblica. Il nostro diritto all’istruzione è completamente trascurato a causa di politiche prive di pianificazione, che lavorano a favore dell’istruzione privata come settore economico e fondi insufficienti dedicati alle scuole pubbliche. Anche i nostri diritti alla casa, alla cultura e allo sport stanno subendo attacchi analoghi. Questi problemi non sono nuovi e non sono iniziati con il COVID-19. Poiché questi processi avevano già raggiunto un livello avanzato, il ruolo svolto dalla pandemia è stato quello di imporli con ancora maggiore chiarezza. Leggi il resto

CONDANNIAMO LA REPRESSIONE AUTORITARIA DEL GOVERNO GRECO. Libertà per gli oltre 70 arrestati!

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Condanniamo gli atti autoritari e repressivi del governo greco, che nella giornata di ieri ha sostenuto l’attacco della polizia alla grande manifestazione di massa che come ogni anno il 17 novembre celebra la rivolta del Politecnico del 1973 che aprì la strada alla fine della dittatura militare in Grecia. Il Partito Comunista di Grecia (KKE), i sindacati di classe, le organizzazioni di massa sono scesi ieri in piazza nel più completo e rigoroso rispetto delle misure di sicurezza e del distanziamento in questa situazione di pandemia. Una manifestazione che ha rigettato le intimidazioni di quanti, in Grecia come in Italia, intendono utilizzare le giuste misure anti-contagio per intensificare la repressione contro i lavoratori e attaccare le libertà politiche e democratiche, mentre allo stesso tempo si attaccano i diritti dei lavoratori, scaricando sugli strati popolari il costo di questa crisi e del salvataggio dei padroni e dei loro profitti. Leggi il resto

Solidarietà con la gioventù e il popolo degli Stati Uniti. Annuncio comune delle gioventù comuniste e antimperialiste

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Annuncio comune delle organizzazioni giovanili comuniste, progressiste e antimperialiste del mondo.

SOLIDARIETÀ CON LA GIOVENTÙ E IL POPOLO DEGLI STATI UNITI.

Le organizzazioni giovanili comuniste, progressiste e antimperialiste, che firmano questo annuncio congiunto, condannano i più recenti atti criminali negli Stati Uniti, il brutale omicidio dell’afroamericano George Floyd da parte della polizia, la violenta repressione e il tentativo di criminalizzazione della lotta contro razzismo, contro le ingiustizie e le disuguaglianze sociali. Questi eventi hanno nuovamente rivelato l’aggressività degli Stati Uniti e della sua amministrazione Trump nell’offensiva contro i lavoratori e il popolo degli Stati Uniti. Leggi il resto

Solidarietà ai comunisti serbi. Dichiarazione congiunta delle gioventù comuniste.

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Annuncio congiunto delle organizzazioni giovanili comuniste.

Solidarietà con il Nuovo Partito Comunista di Jugoslavia e con la Lega della Gioventù Comunista di Jugoslavia!

Le organizzazioni giovanili comuniste che sottoscrivono questo testo esprimono la loro solidarietà e il pieno sostegno ai compagni nel Nuovo Partito Comunista di Jugoslavia (NKPJ) e nella sua organizzazione giovanile, la Lega della Gioventù Comunista di Jugoslavia (SKOJ), in occasione dell’esclusione della loro lista elettorale dalle elezioni parlamentari, che si terranno in Serbia domenica 21 giugno. Leggi il resto

DICHIARAZIONE CONGIUNTA DELLE ORGANIZZAZIONI DELLA GIOVENTÙ COMUNISTA SUL 100° ANNIVERSARIO DALLA FONDAZIONE DELL’INTERNAZIONALE GIOVANILE COMUNISTA

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

“Il comunismo è la gioventù del mondo!”

“ E allora venite, fratelli e sorelle,

Perché la lotta continua!

L’Internazionale

Unisce il mondo nel canto”.

Un secolo fa, in questi giorni (20-26 novembre 1919), 29 rappresentanti di 13 paesi si riunivano illegalmente a Berlino, in rappresentanza di 219.000 membri di organizzazioni giovanili. Fu il congresso fondatore della Young Communist International (YCI), che operò per 24 anni come sezione dell’Internazionale Comunista (fondata nel marzo 1919) e sotto la sua guida

Le organizzazioni giovanili comuniste che firmano questo comunicato congiunto intendono onorare il centesimo anniversario dalla fondazione della YCI. La sua fondazione ha incontrato la necessità di una lotta congiunta delle federazioni comuniste e delle organizzazioni giovanili, il compito di elaborare e realizzare le decisioni dell’IC, mirando all’educazione rivoluzionaria e all’organizzazione dei giovani lavoratori. Leggi il resto

Risoluzione delle Gioventù Comuniste contro la nuova escalation anticomunista dell’Unione Europea

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Le Gioventù Comuniste presenti ad Atene, in occasione del 45° Festival della Gioventù Comunista di Grecia (Odigitis Festival), condannano la ripugnante risoluzione comune anticomunista del Parlamento Europeo, sottoscritta dai gruppi politici del Partito Popolare, dell’Alleanza progressista dei Socialisti e democratici, dell’Alleanza dei Liberali e democratici per l’Europa, dei Verdi e dei Conservatori e Riformisti Europei.

La risoluzione comune del Parlamento Europeo è inaccettabile e antistorica, dato che: Leggi il resto

APPELLO DI 25 GIOVENTÙ COMUNISTE EUROPEE

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Appello comune delle organizzazioni della gioventù comunista d’Europa ai giovani per il rafforzamento della lotta contro il capitalismo e l’Unione Europea, per un’Europa dei popoli e del socialismo

Noi, organizzazioni della gioventù comunista d’Europa che sottoscriviamo questo testo in occasione delle elezioni europee, ci rivolgiamo ai giovani dei nostri paesi che vedono la propria vita peggiorare sempre di più, con i propri sogni schiacciati dalle politiche antipopolari dell’Unione Europea e dei governi.

L’Unione Europea è un’unione di stati il cui obiettivo è servire il grande capitale, assicurando i profitti dei grandi gruppi di imprese europee attraverso l’annientamento dei diritti dei popoli e della gioventù. Leggi il resto

VENEZUELA. CRIMINALE SOSTEGNO USA A GOLPE, SOSTENIAMO PRESIDENTE MADURO

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Il Partito Comunista (PC) e il Fronte della Gioventù Comunista (FGC) condannano il tentativo di colpo di Stato in Venezuela e la scelta del governo USA di Donald Trump di riconoscere come presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela il leader dell’opposizione Juan Guaidó, presidente dell’Assemblea Nazionale che oggi si è autoproclamato a capo del Governo.

I fatti delle ultime ore rappresentano l’ultimo tentativo in ordine di tempo delle forze reazionarie, dei monopoli internazionali e della grande borghesia Venezuela, rappresentati politicamente dai gruppi della cosiddetta opposizione, di impadronirsi del potere politico dopo aver perso nuovamente le elezioni presidenziali.

L’ingerenza del governo USA, che con sorprendente rapidità annuncia il sostegno ufficiale a quello che è a tutti gli effetti un tentativo di golpe, è un atto criminale ingiustificabile, che testimonia come ciò che accade oggi sia stato pianificato da tempo. Altrettanto inaccettabile è l’invito ai governi di altri paesi di sostenere l’autoproclamato nuovo presidente.

In queste ore, i comunisti sono al fianco del popolo venezuelano e del suo diritto all’autodeterminazione. Siamo pronti a mobilitarci per sostenere le forze progressiste, i lavoratori e il popolo venezuelano nella legittima lotta per la difesa del processo bolivariano e delle sue conquiste, contro ogni ingerenza imperialista.

«Solidarietà al popolo siriano e alla gioventù». Risoluzione della conferenza internazionale di solidarietà WPC-WFDY

Scritto il by admin in Internazionale | Lascia un commento  

Risoluzione della Conferenza Internazionale per la Solidarietà nei confronti del popolo siriano e della sua gioventù:

Damasco, 30 Ottobre 2018.

Su iniziativa del WFDY e del WPC, 92 rappresentanti dei paesi membri e amici del WPC e WFDY si sono riuniti nella capitale siriana, Damasco, per una missione di Solidarietà con il popolo e la gioventù siriani dal 29 al 31 Ottobre 2018. I partecipanti della missione, rappresentanti di 55 organizzazioni provenienti da 37 nazioni diverse, si sono riuniti il 30 Ottobre nell’Università di Damasco con la partecipazione di 400 giovani e studenti Siriani ottenendo tale risoluzione:

Rendiamo omaggio alla gioventù, agli studenti e a tutto il coraggioso popolo siriano e esprimiamo la nostra completa solidarietà per la sofferenza e i disagi esistenti da oltre 7 anni, durante i quali la Siria ha dovuto fronteggiare una coordinata aggressione imperialista senza precedenti portata avanti da USA, NATO, EU, insieme alla Turchia, allo stato sionista d’Israele e le reazionarie monarchie del Golfo, aventi migliaia di mercenari estremisti armati come strumento per la devastazione e distruzione del paese.

Esprimiamo la nostra vicinanza alle famiglie delle migliaia di vittime che hanno perso la loro vita o che hanno riportato ferite gravi. Denunciamo l’interferenza imperialista, le sanzioni e le manovre che hanno come obiettivo di soffocare il popolo con azioni terroristiche, usando falsi pretesti o notizie false per raggiungere lo scopo di controllare le risorse energetiche, i gasdotti e i mercati per l’interesse dei profitti delle corporazioni multinazionali. Nella loro lotta per assicurare le sfere d’influenza degli imperialisti e dei loro alleati hanno utilizzato qualsiasi tipo macchinazione e azione che hanno condotto ad un massivo dislocamento della popolazione, tanto all’interno del paese quanto nelle nazioni vicine.

Manifestiamo qui da Damasco tutto il nostro supporto al popolo siriano, ai suoi governanti e alle forze armate, e constatiamo con rabbia che, nonostante le importanti vittorie ottenute, migliaia di terroristi fondamentalisti armati sono ancora sul suolo siriano, com’è nel caso della provincia siriana di Idlib. Condanniamo l’invasione e l’occupazione del nord della Siria da parte delle truppe Turche e quelle degli USA e NATO nell’area est dell’Eufrate e della sua base militare a Al Tanaaf vicino al confine tra Siria, Giordania e Iraq. Denunciamo i piani e le azioni imperialiste per la destabilizzazione e divisione del paese in violazione di ogni senso della legge internazionale.

I partecipanti della missione di solidarietà prendono atto, con grande soddisfazione, il ritorno ad una vita normale per il popolo e la gioventù siriana dopo la sconfitta dell’Isis e degli altri gruppi terroristici e sottolineano l’esigenza che sia il popolo siriano l’unico responsabile e incaricato a decidere sul suo futuro e destino, con la sovranità e integrità sociale.

Esprimiamo il nostro profondo rispetto per la tenacia e la ferma resistenza del popolo e dell’esercito siriano, sotto i quali molte città ed aree sono state liberate e speriamo nella completa liberazione del paese, includendo le alture del Golan. Il piano per il violento “cambio di regime” ha fallito grazie alla coesione del popolo siriano, ma i piani sovversivi non si sono fermati. Denunciamo i piani per le nuove provocazioni con il pretesto dell’uso di armi chimiche o di altro genere per la distruzione di massa, che non sono state mai provate.

Le organizzazioni della Gioventù, degli Studenti e della Pace da tutti gli angoli del mondo con le milioni di persone che rappresentano nei nostri paesi stanno dichiarando il nostro incrollabile supporto all’Unione Nazionale degli Studenti Siriani e al movimento siriano dei partigiani della Pace e il nostro impegno alla lotta del popolo siriano fino alla sua finale e completa vittoria.

L’esempio eroico del popolo siriano ci mostra con chiarezza che non importa quanto potente possa apparire ed con quanta forza possa agire il nemico imperialista, esso non è invincibile. Il popolo siriano e la loro lotta costituiscono un esempio e una fonte d’ispirazione per i popoli che combattono le loro giuste cause, per un mondo di pace e giustizia sociale, libero dallo sfruttamento e dalla dominazione imperialista.